Il leggendario Malcantone

Non è valle, né montagna, e nemmeno pianura.. è un po’ di tutto. Il suo nome è scaturito da varie leggende. Una di queste racconta che è denominato come “mal” cantone, cioè cattivo, perché in passato briganti, disertori e contrabbandieri si davano alla macchia proprio in questa remota regione.

Tempi passati. Oggi il Malcantone è evoluto in un “Bel” cantone e ci presenta il suo lato più bello. È conosciuto per i suoi percorsi tematici lungo i quali i visitatori passano accanto ai caratteristici muretti di mattoni, a vecchie miniere, mulini di grano, antiche fucine e, naturalmente, tra i castagni, alcuni dei alcuni sono millenari.

In breve: il Malcantone è la destinazione ideale per chi ama scoprire natura e cultura locali. Non da ultimo, il vantaggio è che questa regione, immersa nella “culla del sole” del Ticino ,è facilmente raggiungibile dalla Svizzera Tedesca.

Nel 2003 il Malcantone ha ricevuto il distintivo di “Svizzera pura”. Non si tratta solo di parole, ma di fatti che si traducono in turismo più tranquillo, vantaggioso per tutti: turisti, abitanti del luogo e ambiente